Professione Investigatore Privato: la licenza prefettizia

La figura professionale dell’investigatore privato è autorizzata dal rilascio della licenza prefettizia che gli consente di operare nel rispetto della legge, tutelando in tal modo il diritto del cliente.

Disciplinata dal testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, la figura professionale dell’investigatore privato prevede, ad un cittadino in possesso di determinati requisiti, la possibilità di svolgere indagini utili a raccogliere prove per la tutela di un mandante, ovvero del cliente.

L’investigatore privato, in qualità di titolare dell’istituto di investigazione, deve richiedere al Prefetto il rilascio della licenza prefettizia per l’esercizio dell’attività. Questa ha validità triennale ma può essere rinnovata.

La licenza prefettizia può essere rilasciata per operare in ambito Civile o Penale. Le autorizzazioni per operare in ambito Penale consentono anche di operare nel Civile, ma non il contrario.

Requisiti richiesti per il rilascio della licenza prefettizia

  • I requisiti richiesti per il rilascio della licenza prefettizia sono regolati dalla normativa di riferimento e comprendono diversi titoli che devono essere in possesso del richiedente, tra i quali:
  • non aver riportato condanne per delitti non colposi
  • laurea triennale in una delle aree appartenenti ai corsi di Giurisprudenza, Psicologia a Indirizzo Forense, Scienze Politiche, Sociologia, Economia
  • praticantato triennale presso un Investigatore Privato autorizzato da almeno cinque anni
  • partecipazione ai corsi di perfezionamento accreditati presso il Ministero dell’Interno

Va annotato che le licenze prefettizie sono rilasciate ad una singola persona e non all’istituto. Il titolare di licenza mette dunque a disposizione tale licenza in un determinato istituto che può prevedere l’assunzione di eventuali collaboratori.

Questi si trovano così ad operare in delega dell’autorizzazione, come previsto dalla legge, sotto la responsabilità del titolare della licenza. La scelta dei collaboratori è pertanto uno degli aspetti più delicati in ambito investigativo non solo per la tutela del mandato, ma anche per la responsabilità Civile dell’Investigatore Privato autorizzato.

In ambito penale la legge non prevede alcuna delega per la licenza prefettizia da parte del titolare di licenza il quale dovrà quindi affrontare in proprio le indagini.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *