Vigilanza notturna: la sorveglianza all’interno degli edifici

Quando si sente parlare di vigilanza notturna il pensiero va immediatamente alle sentinelle o alle ronde che perlustrano gli spazi esterni. Ma esiste anche la necessità, in alcuni casi, di garantire una sorveglianza all’interno delle strutture.

Dietro il termine Vigilanza notturna vi sono diverse specificità operative; gli addetti delle cabine regia, le comunicazioni rado, le sentinelle di pattugliamento e quelle di piantonamento.

Per queste due ultime mansioni le specificità operative possono essere talvolta diverse, ma conservano la medesima specializzazione formativa; questo vuol dire che una sentinella di pattugliamento ha la stessa formazione di una unità di piantonamento, e talvolta le due mansioni possono essere svolte contemporaneamente.

La vigilanza interna dei siti

Prima che la tecnologia offrisse dispositivi ad altissima resa in campo di rilevamento di movimento e di calore, il piantonamento interno compiuto dalla vigilanza notturna era molto più frequente. I motivi di una vigilanza interna agli edifici sono innanzitutto determinati dalla necessità di raggiungere diverse zone degli edifici, spesso complessi di uffici o grandi magazzini che accorpano più società.

Altro elemento che può indurre a pianificare un piantonamento stabile all’interno di un edificio può essere la disposizione e la difficoltà di controllo dei varchi di ingresso e uscita durante la giornata.

Ma la frequenza maggiore durante le operazioni di vigilanza notturna è quelle di accedere durante la notte, per determinati edifici, all’interno degli stessi, assicurandosi che tutto sia tranquillo.

Quest’operazione prevede dunque un accesso alla struttura, per cui la pattuglia sarà sempre composta da almeno due vigilanti; mentre il primo eseguirà l’ordine di accedere all’interno del sito, un secondo vigilante piantonerà l’ingresso, in modo da sorvegliare l’accesso attivo.

Durante l’intera operazione di perlustrazione interna dell’edificio i due vigilanti provvederanno a mantenere sempre attivo il contatto radio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *